Con le donne

18.01.2013 15:10

Coerenti con quanto affermato in premessa, offriamo a tutte le donne di Carate ed ai loro movimenti la possibilità di liberare le loro energie e i talenti lasciati sull’ uscio di casa invitandoli  a proporre la loro disponibilità   ad entrare direttamente nella cabina di regia dell’ amministrazione del comune senza la consueta sudditanza psicologica offrendosi per le posizioni più importanti (Sindaco-giunta-consiglio).
La  partecipazione attiva alla costruzione di un progetto civico per la prossima amministrazione del  ns comune da parte di una coesa lista femminile costituirebbe l’ inedita applicazione locale del seguente motto che ha animato la XIII Edizione del seminario internazionale del 26-27 ottobre 2012 di Firenze dedicata a Nuovo lavoro e Nuovo  welfare e a una nuova leadership femminile basata sul merito
       "SENZA DONNE NON SI ESCE - SENZA DONNE NON SI CRESCE "

Precisiamo che l’adesione attiva alla ns. proposta , svincolata da qualsiasi collegamento con i partiti, è perfettamente coerente con il rifiuto di Cristina Comencini e Francesca Izzo alla candidatura nelle elezioni politiche per non fare associare il loro movimento (se non ora quando) formato da donne con diversi orientamenti politici, culturali e religiosi a quel partito o a quella coalizione.
Inoltre contiene tutti i presupposti per manifestare quello che Giovanni Paolo II, nella sua lettera alle donne del 1995 definiva il  “  GENIO FEMMINILE “ :
“ un talento che ogni donna esprime nella normalità del quotidiano, nel donarsi agli altri con semplicità e nella grandezza della vita  di tutti i giorni.Da sempre le donne  mettono questa loro forza al servizio della famiglia, tuttavia ancora poco si sa di cosa potrebbe accadere se questa stessa forza venisse messa a disposizione della vita politica e sociale del paese, in modo autentico, concreto e fattivo “.
In estrema sintesi,  ritenendo che per essere voce diretta dei caratesi gli organi elettivi  del comune di  Carate  devono  esprimere una minima presenza femminile del 50% , siamo convinti che una lista totalmente rosa possa  contribuire a realizzare, a livello locale, una vera conquista sociale.