Il messaggio "politico" di Papa Francesco

26.03.2013 21:24

L’omelia che Papa Francesco ha tenuto nell’ inaugurazione del suo servizio di Vescovo di Roma è stata considerata da tutti un forte messaggio  che, con toni molto vicini alla sensibilità della gente, ha richiamato i valori francescani di pace e tutela dell’ ambiente.

Ricucire Carate intende sottolineare la forza delle quattro semplici parole che hanno impreziosito la Messa  di apertura del nuovo pontificato :

La prima parola è CUSTODIA : una parola chiave pronunciata  28 volte.

  •   “Custodiamo Cristo nella nostra vita, per custodire gli altri, per custodire il Creato “
  •   “Vorrei chiedere,per favore,a tutti coloro che occupano ruoli di responsabilità ambito economico,politico o sociale, … :siamo custodi della creazione, non lasciamo che segni di distruzione e di morte accompagnino il cammino di questo nostro mondo! “

L’ idea del custodire rimanda alla seconda parola usata dal Papa :TENEREZZA .

  •   “non dobbiamo avere timore della bontà e della tenerezza … aprire le braccia per accogliere con affetto e tenerezza i più poveri,i più deboli,i più piccoli.”

La custodia autentica, quella che partendo dal cuore origina il nostro operare, dà senso alla terza parola dell’omelia del Papa : SERVIZIO.

  • “Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio. Servire è ritenere il bene di TUTTI più importante di ogni possibile interesse di parte, fino a dimenticarsi di sé … custodire l’ intera creazione, custodire ogni persona,specie la più povera.Il Vescovo di Roma fa appello a tutti e a ciascuno per condividere con tutti la responsabilità, la sfida,la promessa e la gioia del servizio.”

Noi ci permettiamo chiosare con una semplice frase: solo chi serve con amore sa custodire .

La quarta ed ultima parola è  SPERANZA

  •  “ far risplendere la stella della speranza“

E’ convinzione di Papa  Francesco che potrà riuscire chiunque saprà custodire con amore ciò che Dio ci ha donato.

Noi di Ricucire Carate, convinti che le  sopradescritte affermazioni contengano l’ essenza di  tutti gli impegni pubblici, abbiamo riletto i nostri programmi alla luce del messaggio di Papa Francesco ed abbiamo umilmente constatato che le nostre premesse, le nostre conseguenti quattro linee programmatiche e perfino le nostre proposte di bilancio e tasse,rappresentano una piccolissima modesta traduzione nei fatti  degli indirizzi del pontefice.

Forti diquesta convinzione, a prescindere dai risultati delle prossime elezioni comunali,ci sentiamo perfettamente in gioco. Noi siamo e saremo i garanti dell’ ambiente;intendiamo far tremare gli speculatori ed i cementificatori interessati al nostro territorio.

Per custodire il creato servono i fatti non le chiacchere .

 Conseguentemente riteniamo coerente riaffermare che il nostro vigente Piano di Governo del Territorio,nato da conclamate forzature speculative,  rappresenta un concreto progetto in controtendenza rispetto agli auspici di Papa Francesco.

Solo correggendolo tempestivamente nella sostanza  potremo accendere nel cuore di tutti i Caratesi la fiammella della SPERANZA   seguendo il concreto percorso tracciato nell’ omelia di inizio pontificato.

 In  questa luce RICUCIRE-CARATE si ripropone ai Caratesi  per assumere la  CUSTODIA  del nostro “bene comune” con bontà e TENEREZZA, specie verso i più poveri, i più deboli, i più piccoli. Il nostro  SERVIZIO sarà  umile, concreto,gratuito, senza interessi di parte e di partito. Un SERVIZIO appunto.

 

Ricucire-Carate - Proviamoci SENZA PARTITI